Mai più capelli unti

È successo anche a te di avere spesso capelli unti addirittura umidi?

Sicuramente sei ricorsa al riparo, utilizzando uno 
shampoo contro il sebo (grasso) ma non 
hai ottenuto risultati soddisfacenti!

Vuoi sapere il perché?

Concedimi 5 minuti del tuo tempo e continua a leggere 
quest’email perché troverai la risposta che cerchi.

INNANZITUTTO SENZA UN CHECK UP È IMPOSSIBILE 
CAPIRE SE I TUOI CAPELLI SONO GRASSI, 
UNTI OPPURE SI TRATTA DI SUDORAZIONE.


La sudorazione è un fenomeno del tutto naturale 
utilizzato dal nostro organismo per regolare la temperatura del corpo.

In estate o quando facciamo attività fisica infatti 
sudiamo di più perché il nostro corpo ha la necessità 
di abbassare la temperatura interna per mantenerla intorno ai 37 gradi.

Viceversa in inverno sudiamo meno perché il nostro organismo 
ha la necessità opposta, ossia quella di non far scendere 
la temperatura sotto la soglia minima.


Con i primi caldi è facile notare un’eccessiva produzione 
di sudore su tutto il corpo,  ma quando questo si denota 
solo in alcune zone (soprattutto cuoio capelluto, 
palmo delle mani, pianta dei piedi) viene detta IPERIDROSI.

Le cause che possono determinare un’iperidrosi temporanea 
sono iperattività fisica, stati febbrili, sauna, vomito e dissenteria. 

Invece cause che possono determinare uno stato ripetuto 
di iperidrosi sono ipertiroidismo, ipoglicemia ed alcoolismo,
anche cause di derivazione psico-affettiva.

Molto spesso l’iperidrosi del cuoio capelluto viene confusa 
con la seborrea ma ci sono degli elementi che differenziano 
i due differenti problemi al cuoio capelluto:

  • chi soffre di iperidrosi presenta cute con aspetto biancastro, 
    poco arrossata, molto bagnata, sudata, non lucida, 
    con le punte dei capelli secche e pelle del viso né grassa e né untuosa.

 

La causa di ciò sono le ghiandole sudoripare localizzate 
su tutto il corpo soprattutto a livello del cuoio capelluto 
oltre che sul viso, palmo delle mani, pianta del piede, 
regione inguinale e regione sotto-ascellare. 

Queste ghiandole, molto vascolarizzate ed innervate 
sono regolate dal sistema nervoso .

L’accumulo di sudore in eccesso sul cuoio capelluto 
può causare prurito insistente e una sgradevole sensazione 
di cattivo odore proveniente dalla cute, soprattutto 
se non si ha l’abitudine di lavare la testa spesso.

Il sudore, che secergono unendosi in superficie a tutto il resto, 
determina la formazione del film ido-lipidico-acido 
per cui occorre lavare più spesso i capelli (3/4 volte a settimana) 
con uno shampoo delicato ad uso frequente, non aggressivo, 
in modo da detergere senza però irritare.

L’iperidrosi compare quando si ha un’eccessiva presenza 
di acqua a livello del cuoio capelluto il che determina 
un aumento del pH verso valori alcalini con perdita 
del potere batteriostatico e sensibilizzazione del cuoio capelluto, 
ha comunque cause interne, difficili da superare ed eliminare.

Tra le cause dell’iperidrosi e che tocchiamo giornalmente con mano in Salone ricordiamo:

  • la menopausa: gli squilibri ormonali che si verificano 
    provocano anche una vasodilatazione cutanea accompagnata
    da ipersudorazione dove il capello appare spesso umido

È necessaria la scelta di un prodotto specifico o di un trattamento efficace 
e mirato per la nostra situazione può avvenire solo dopo 
aver esaminato attentamente la cute.

Occorre riequilibrare il pH e di conseguenza la funzione barriera della cute.
UN SEMPLICE SHAMPOO ANTIGRASSO NON BASTA
PER TOGLIERTI QUESTO DISAGIO CREIAMO PER TE

  • Trattamenti mirati con Argille Purificanti
  • Apportiamo sali minerali la dove un eccessiva sudorazione da menopausa ne provoca una carenza.
  • Trattamenti con massaggi idonei a non sollecitare di più sia la ghiandola sudoripera che sebacea
  • Riequilibriamo il ph della cute con impacchi idonei che non appesantiscono lo stelo del capello
  • T’insegniamo un protocollo d’igiene per garantirti il miglior risultato anche a casa in base al tuo stile di vita

Fissa un appuntamento

Ti è piaciuto il post? Condividi!